8 Consigli per Aprire un Ristorante di Successo

8 Consigli per Aprire un Ristorante di Successo

consigli di business per novelli proprietari di ristoranti

Postato da Michael Elkins il November 25, 2017

I novelli proprietari di ristoranti, taverne, gastronomie di quartiere ed altre attività collegate al cibo, utilizzano approcci differenti sia in cucina, sia nel modo di creare un'atmosfera accattivante per i propri clienti. In ogni caso va applicata la regola d’oro di qualsiasi operazione di ristorazione: stai gestendo un'attività. Non è importante quanto tu ami il cibo, quanto adori cucinare o interagire con i clienti, devi riuscire a gestire l'attività con solide pratiche commerciali per avere successo.

I migliori ristoranti fanno sembrare semplice la gestione del servizio di ristorazione, e questo avviene in quanto i proprietari o gestori si preparano come se stessero andando in battaglia. La missione è quella di fornire una grande esperienza ad ogni cliente, il che include fornire l’atmosfera giusta per la sala da pranzo, incoraggiare il cameratismo tra gli ospiti e offrire ottimo cibo. Gli otto suggerimenti per la gestione della tua nuova attività includono i seguenti consigli:

1. Ricercare gli Aspetti Commerciali dell'Apertura di un Nuovo Ristorante

Ci sono molti dettagli aziendali da pianificare prima di aprire le porte del locale, e non è possibile coprirli tutti in un post generale, specialmente quelli che valgono in ciascuna parte del mondo. Tuttavia, i costi e la posizione sono fondamentali ovunque. Avrai bisogno di ricercare i requisiti legali per aprire il tipo di attività in cui pensi di operare. Alcuni dei problemi principali da ricercare includono:

  • Quale assicurazione è obbligatoria? Qual è quella migliore per la tua particolare attività?
  • Quali autorizzazioni, licenze e registrazioni sono necessarie? Ad esempio, bisogna ottenere l'autorizzazione a riscuotere le imposte sulle vendite, qualificarsi per le licenze sanitarie, iscriversi per servire alcolici e registrarsi presso agenzie governative?
  • I software ERP e CRM possono automatizzare molte azioni ed aumentare le vendite, quindi devi decidere se automatizzare la tua attività o gestirla manualmente.
  • Come gestirai le tue funzioni di contabilità, paghe e rapporti lavorativi?
  • Quali problemi di sicurezza dovrai affrontare?
  • Servirai alcol, vino e/o birra? Come garantirai la conformità normativa e come preverrai eventuali responsabilità?

2. Scegliere un Tema e un Concetto Culinario

La scelta di un tema riconoscibile, un concetto e una dichiarazione di missione aiuteranno ad attrarre il tuo profilo cliente preferito, indipendentemente dal fatto che si tratti di una cena informale, di single urbani da club, appassionati dello sport, residenti del quartiere, famiglie, intenditori di cibo o pubblico di massa.

3. Promozione della tua Attività sui Social Media

Le aziende odierne legate al cibo devono affrontare nuove sfide per incoraggiare il passaparola, che è stato fondamentale per le attività gastronomiche per intere generazioni. Oggi il passaparola avviene digitalmente e i clienti consultano siti di recensioni di ristoranti, social media e piattaforme di terze parti per decidere dove cenare. Ecco perché la tua azienda dovrebbe stabilire una forte presenza online.

4. Fornire Opzioni di Ordinazione a Misura di Cliente

I clienti oggi ricercano spesso i punti di ristoro direttamente sui loro cellulari, quindi pubblicare il tuo menu online è una cosa fondamentale. Dedicare un'area speciale all'immissione degli ordini in uscita può anche semplificare le operazioni e velocizzare il servizio.

Sempre più ristoratori ora offrono opzioni di ordinazione ampliate, come la possibilità di fare ordini via Internet, ordini telefonici e ordini dal tavolo. Più sono i modi in cui i clienti possono ordinare, più velocemente aumenteranno le tue entrate.

5. Mantenersi al Passo con le Tendenze Culinarie e di Marketing

Molti nuovi proprietari hanno in mente un concetto culinario molto chiaro, ma per ripetere la regola d’oro, la tua attività culinaria è prima di tutto un business. A livello basilare, il successo della tua impresa dipenderà dalla soddisfazione di vari tipi di clienti, perché le tavolate includono persone con gusti diversi.

Ciò significa che un ristoratore esperto includerà articoli con prezzi diversi, alternative salutari e ordini speciali per gli avventori che seguono diete speciali.

Le tendenze gastronomiche si evolvono rapidamente e il ristorante di oggi richiede spesso voci di menù più sane, preparazioni personalizzate e informazioni sulla provenienza del cibo. La formula “dal produttore al consumatore” è importante, quindi cerca di trovare fornitori locali quando possibile. Dovresti cercare tendenze gastronomiche nazionali, internazionali e locali per trovare le migliori opzioni per il tuo concetto, spazio e profilo del cliente.

Scopri quali opzioni di ristorazione sono disponibili nella tua zona e prova a progettare un menu che suoni familiare alla gente del posto, ma offra qualcosa di unico che i tuoi concorrenti non offrono o non vogliono offrire.

6. Creazione di una Attività Organizzata

Il tuo ristorante - a prescindere dalla cucina o dal tuo concetto gastronomico - spesso opera su un sottile margine di profitto, quindi è fondamentale controllare l'inventario, gli sprechi, i furti, le dimensioni delle porzioni e la cattiva gestione. Ogni articolo sul tuo menù deve essere suddiviso per ingredienti e valutato in base ai prezzi correnti. Gli aumenti graduali dei prezzi degli ingredienti possono effettivamente trasformare pietanze redditizie in articoli che fanno perdere denaro, se non si aggiornano regolarmente i costi. Piccoli aumenti dei prezzi sono più facili da accettare per i clienti rispetto ad aumenti di prezzo più elevati e non frequenti.

Ridurre al minimo gli sprechi influisce direttamente sul tuo business, perché ogni piccolo spreco riduce direttamente i tuoi profitti. È impossibile evitare tutti gli sprechi, ma è fondamentale monitorare la situazione per scoprire come viene generato lo spreco. Se i tuoi chef, cuochi o il personale della cucina stanno commettendo troppi errori o servono porzioni troppo grandi, diventa necessario un intervento correttivo.

L'organizzazione delle operazioni può rendere redditizie le attività marginali, e quelle di punta possono diventare estremamente lucrative. L'organizzazione continua è essenziale perché le tendenze culinarie si evolvono rapidamente. Ecco perché la contabilità accurata, la gestione efficiente dell'inventario, il controllo delle porzioni e il rilevamento degli sprechi e furti sono così importanti.

Le tecniche di gestione proattiva possono anche ridurre i costi del personale pianificando i turni dei dipendenti in modo più efficiente e formare il personale al fine di essere interfunzionale, in modo che siano necessari meno lavoratori.

7. Gestione dello Staff di FOH e BOH

Gestire il personale è spesso il più grande problema che qualsiasi ristoratore dovrà affrontare. Ecco perché è importante stabilire una catena di comando sia per il fronte dell’attività (front-of-the-house, FOH) che per il retro dell’attività (back-of-the-house, BOH). I ristoratori di successo comprendono che i membri dello staff sono fondamentali in quanto interagiscono direttamente con i clienti e preparano loro il cibo.

I tuoi bisogni di personale oscilleranno a seconda della stagione, eventi speciali, meteo, feste locali, abbondanza di turisti e altri fattori. Trovare e formare il personale giusto, assumere personale stagionale e organizzare lavoratori temporanei in situazioni di emergenza potrebbe essere necessario per costruire un business di successo.

Ci sono anche i dettagli tecnici di stipendi, indennità, assicurazione sanitaria e turnazione da considerare. Contatta l’associazione di ristoratori locale per suggerimenti su come pianificare turni, gestire il libro paga e soddisfare i requisiti normativi dei dipendenti.

8. Costruire Flussi di Reddito Alternativi

Il numero di posti, i tempi di rotazione e la velocità di evasione degli ordini dei clienti spesso limitano le operazioni di ristorazione e il loro potenziale di reddito. Ecco perché così tanti imprenditori alimentari creano altri flussi di reddito per le loro imprese. Questi includono:

  • Consumo nel locale e fuori dal locale
  • Ordini da asporto
  • Cibi pronti per il ritiro rapido come pranzi in scatola, panini, ecc.
  • Prodotti alimentari in bottiglia, in scatola e confezionati
  • Servizi di consegna
  • Veicoli alimentari gestiti dal ristorante
  • Vendita di merci che potrebbero includere forniture e attrezzature per cucinare, abbigliamento con il logo dell'azienda, memorabilia turistici e gadget della squadra sportiva locale
  • Ospitare feste, riunioni ed eventi speciali come degustazioni di cibo e di vino
  • Camion ristorante da far circolare in diversi quartieri per ampliare la tua copertura
  • Vendita di merci che potrebbero includere forniture e attrezzature culinarie, abbigliamento con il logo dell'azienda, memorabilia turistica e articoli della squadra sportiva locale
  • Vendita di pasticcini, dolci e pane

Queste sono solo alcune delle aree critiche che bisogna considerare per l’apertura di un nuovo ristorante. Non puoi fare tutto da solo, quindi dovrai implementare sistemi di contabilità e software per automatizzare la conservazione dei documenti, la compilazione di relazioni e il monitoraggio delle prestazioni aziendali.

È importante identificare i membri competenti del personale per delegare le responsabilità di gestione sia nella parte del fronte dell’attività che nel retro di essa. Benvenuto nel blog dei Ristoranti di Successo in cui potrai trovare informazioni importanti sull'apertura e sulla gestione della tua attività.

Scarica Waiterio per il tuo ristorante
Scarica